Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito o chiudendo questo pop up, l'utente accetta di utilizzare i cookie.

Detrazione Fiscale

DETRAZIONE IRPEF 50% - 65% Climatizzatori - Caldaie

  

 

 

Premesso che consigliamo a tutti i nostri clienti di chiedere informazione al proprio

 

Commercialista o CAF oppure al Call Center

 

dell'Agenzia delle Entrate al Numero Verde 848 800 444 , per avere la certezza

 

di usufruire delle agevolazioni fiscali previste

 

dalle normative in vigore offriamo una prima Guida agli Incentivi Fiscali.

 

 

Requisito previsto dall'Agenzia delle Entrate per usufruire della Detrazione IRPEF

 

è il pagamento dei Climatizzatori e/o Caldaie tramite Bonifico Bancario.

 

 

Il bonifico  bancario deve essere eseguito su apposito modulo denominato

 

Modulo Bonifico Agevolazioni/Detrazioni Fiscali.

 

 

La detrazione prevista è del 50% del Costo Sostenuto per l'acquisto di

 

Climatizzatori Inverter a Pompa di Calore

 

e del 65% per le opere finalizzate al risparmio energetico.

 

 

 

I dati che deve contenere il bonifico per essere valido ai fini della detrazione sono:

 

Codice fiscale di chi effettua il pagamento e quindi beneficia della detrazione,

 

se la spesa per i lavori di ristrutturazione è sostenuta

 

da più soggetti occorre indicare il codice fiscale di tutte le persone

 

che beneficiano della detrazione.

 

 L'indicazione della legge che regola la detrazione:

 

Detrazione IRPEF 50% AI SENSI DELLA LEGGE DPR 917-1986-TUIR ART. 16 BIS

 

(ex 449/97) e succesive modifiche ed integrazioni,

 

ACQUISTO CLIMATIZZATORE INVERTER CON POMPA DI CALORE, Ragione Sociale,

 

Partita IVA Numero e Data di Fattura di chi vende il climatizzatore.

 

 

 

 

Esempio di Causale da indicare sul bonifico bancario per Detrazione 50%

 

 

Causale del Versamento:

 

 Detrazione IRPEF 50% AI SENSI DELLA LEGGE DPR 917-1986-TUIR ART. 16BIS (ex 449/97)

 

e successive modifiche ed integrazioni ACQUISTO CLIMATIZZATORE INVERTER CON POMPA DI CALORE"

 

Fattura N. .......   del.......  Dual GM s.a.s Partita Iva 06269110828.

 

 

 

 

Esempio di Causale da indicare sul bonifico bancario

 

per Detrazione 65% Risparmio Energetico:

 

 

Lavori di riqualificazione energetica. Detrazione 65%, ai sensi dell’art. 1,

 

commi 344-347, legge 27 dicembre 2006, n. 296

 

e successive modifiche ed integrazione.

 

Fattura N°……. del…… Dual GM s.a.s. Partita IVA06269110828

 

 

 

 

DETRAZIONI FISCALE 65% PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

 

 

Dal 1° gennaio 2008 l’agevolazione si applica anche alle spese per sostituzione di impianti di

 

Climatizzazione invernale con pompe di calore.

 

La detrazione IRPEF del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica

 

sul patrimonio edilizio esistente, è stata introdotta con

 

la Legge Finanziaria 2007 e prorogata fino al 31/12/2014.

 

Beneficiari della detrazione fiscale 65% sono tutti i proprietari di Immobili

 

già esistente su cui vengono fatti interventi di riqualificazione energetica

 

con lo scopo di ottenere una riduzione dei consumi energetici.

 

 

Gli interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti danno diritto

 

ad una detrazione dall’imposta lorda,che può essere fatta valere

 

sia sull’Irpef che sull’Ires, pari al 65% delle spese sostenute entro il 30 giugno 2014 (Dl n. 83/2012).

 

 

 

La detrazione IRPEF 65% spetta per le spese sostenute per:

 

la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati in un’apposita tabella

 

(i parametri sono definiti con D.M.del Ministro dello Sviluppo Economico 01/03/2008, così come modificato il 26/01/2010).

 

Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000 euro.

 

 

 

Le condizioni per poter usufruire della detrazione fiscale 65% sono le seguenti:

 

 

Costo della manodopera evidenziato in fattura

 

 

Asseverazione per la detrazione fiscale 65% sugli interventi di riqualificazione energetica, che attesti che l’intervento risponde ai requisiti

 

tecnici richiesti. L’asseverazione può essere sostituita dalla dichiarazione del direttore lavori o, nel caso di sostituzione ed installazione

 

di Caldaie a Condensazione con potenza inferiore a 100 kW, dalla certificazione dei produttori.

 

 

L’unità immobiliare o l’edificio oggetto dell’intervento deve possedere l’attestato di certificazione energetica

 

o l'attestato di qualificazione energetica (AQE),

 

in quelle regioni che non hanno ancora legiferato in materia di certificazione energetica

 

non è necessario l’attestato di certificazione energetica dell’edificio per la sostituzione di finestre

 

ed infissi e l’installazione di pannelli solari per interventi successivi al 2008

 

così come per la sostituzione dell’impianto termico

 

con caldaia a condensazione a partire dal 2009.

 

 

Le spese sostenute devono essere pagate tramite bonifico bancario, con l'indicazione precisa della causale di versamento:

 

 

Le migliorie devono essere attestate o da un tecnico o da un certificato del produttore.

 


Scheda informativa su interventi e spese.

 


Per accedere a detta agevolazione si dovrà provvedere al pagamento del bene acquistato esclusivamente tramite bonifico bancario o postale.

 

 

FILTRI ACQUA ITALIA fornirà, previa richiesta da parte degli interessati, il certificato del Produttore

 

 

attestante la conformità del bene medesimo alle specifiche previste dalla normativa.

 

 

 

 

Clicca sotto su Consulta la Guida per

 

Visionare la guida alle Detrazioni

 

Per ulteriori dettagli Consigliamo anche di Consultare

 

il vostro Commercialista e/o CAF

 

E' disponibile anche il Numero Verde

 

Agenzia delle Entrate 848 800 444

Loading...